Comunicazione CRS e FATCA – Direttiva 2014/107/UE

Il 1° gennaio 2016 è entrata in vigore la legge 18 giugno 2015, n. 95 con la quale l'Italia ha recepito la Direttiva 2014/107/UE recante disposizioni in materia di scambio automatico di dati fiscali tra Stati, definendo così il Reporting Standard Comune (CRS-DAC2).

FATCAe CRS hanno caratteristiche simili sulla superficie, ma sotto ci sono differenze che rendono complessa la conformità delle comunicazioni.

La Edoss Consulenze possiede la soluzione informatica ideale e la conoscenza necessaria ad aiutare ad adempire correttamente a questi obblighi.

CRS ( Common reporting standard )FATCA ( Foreign Account Tax Compliance Act )
Uno standard globale di segnalazione per lo scambio automatico di informazioni (AEoI) stabilito dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) al fine di contrastare l’evasione fiscale internazionale. Più di 96 paesi condividono informazioni sulle attività e sui redditi dei residenti conformemente agli standard di segnalazione. CRS è più ampia di FATCA e richiede uno sforzo unificato e cross-team per garantire la prontezza e la conformità.
SOGGETTI OBBLIGATI :

  • Istituzioni di deposito,Istituzioni di Custodia,Istituzioni di Investimento nelle quali si identificano i soggetti intermediari
  • Banche
  • SGR
  • SIM
  • Finanziare
  • Assicurazioni Ramo Vita
  • Fiduciarie
  • Poste (Banco Posta)
  • Holding
  • Trust (con attività di Custodia o d' Investimento)
  • OICR
  • Moneta Elettronica
  • Soc. di Cartolarizzazione
  • Emittenti carte di credito
  • Stabili organizzazioni

Il Crs prevede a partire dal 2017 lo scambio automatico fra i paesi aderenti delle informazioni relative ai soggetti non residenti sottoscrittori di prodotti finanziari presso gli intermediari di ogni nazione, i quali saranno tenuti a segnalare alle proprie autorità fiscali i dati sensibili della propria clientela con residenza fiscale estera.

Per la segnalazione CRS la prima scadenza è al giorno 21 AGOSTO 2017.

Introdotto dall'Internal Revenue Service (IRS) dagli Stati Uniti d' America, FATCA richiede che le istituzioni finanziarie italiane siano tenute ad identificare i titolari dei conti finanziari che risultino aperti presso di esse allo scopo di individuare quelli di pertinenza di investitori statunitensi, nonché a comunicare all’Amministrazione Finanziaria Italiana gli elementi informativi relativi ai conti finanziari ed ai pagamenti effettuati nei confronti di istituzioni finanziarie non partecipanti.